(11 aprile 2011)
\r\n

prato_1_webUn nuovo gruppo di esperti toscani si unisce alla già folta schiera di esperti di miele italiani. Si è concluso il 10 aprile scorso un corso di introduzione all’analisi sensoriale del miele organizzato a Prato da Toscana Miele, in collaborazione con AMi e Piana Ricerca e Consulenza. Una galleria di foto del corso è visibile nel sito http://www.ambasciatori.altervista.org/, messo in linea da alcuni degli entusiasti partecipanti.

\r\n \r\n

Si stima che in Italia siano almeno 4.000 le persone che, a partire dal lontano 1979, hanno seguito questo genere di corso, iniziato dal ricercatore francese Michel Gonnet e oggi tenuto da docenti abilitati dall'Albo Nazionale degli esperti in Analisi Sensoriale del Miele. Si tratta di un corso completo sull'argomento miele, che permette di acquisire informazioni sul prodotto e di imparare a valutarlo attraverso l'analisi sensoriale. Nella maggior parte dei casi, i partecipanti di questo genere di corsi sono apicoltori o tecnici che, a vario titolo, si occupano di miele, ma negli ultimi anni è sempre più frequente la partecipazione di semplici consumatori, positivo segno di un maggior interesse nei confronti del prodotto miele. Altri corsi del genere sono in programma per i prossimi mesi in varie regioni d’Italia (si veda il calendario degli eventi). Alcune centinaia sono invece gli assaggiatori che hanno completato il processo formativo e selettivo e sono iscritti all'apposito Albo ministeriale.