(27 ottobre 2010)
\r\n

fto di due apicoltore africani con una apicoltrice australiana e uno francese

\r\n

Si è svolto dal 21 al 25 ottobre, a Torino, il grande incontro di TERRA MADRE, organizzato da Slowfood, che vede riunirsi, ogni due anni, le comunità di produttori di cibo da tutto il mondo.

\r\n \r\n

 

\r\n

 In seno a Terra Madre  l’UNAAPI (Unione Nazionale delle Associazioni di apicoltori) e Aspromiele (Associazione Produttori di Miele del Piemonte) hanno dato vita quest’anno a due iniziative:

\r\n

- l’”Honey Bar”, il banco che raccoglie i mieli portati a Torino da produttori di tutto il mondo e li offre in assaggio insegnando a degustarli e ad apprezzarli; e lo

\r\n

- “Spazio degli Apicoltori”, un punto di incontro permanente dove i produttori hanno potuto conoscersi, raccontarsi le loro esperienze, dare vita a incontri su temi di interesse comune, e darsi appuntamento.

\r\n

Entrambi le iniziative sono state enormemente sentite. Gli apicoltori (e i suoi mieli) venivano dall’Etiopia, dall’India, dalla Nuova Zelanda, dal Kossovo, dal Messico, dagli Stati Uniti, da Puerto Rico, da El Salvador, dal Mali, dall’Inghilterra, dal Sudafrica, dalla Nigeria e da tanti altri paesi, in un variegato vorticare di colori, volti, sapori, costumi, lingue.

\r\n

Premendo il cursore potrai vedere altre foto dell'evento e ingrandirle:

\r\n

\r\n

 

\r\n